Nintendo: A Sad Story. Inedito Super Mario Horror

Spegnete le luci, o lasciatele accese se siete impressionabili. Si, avete letto bene, sto parlando di Super Mario e non di Silent Hill. Poi guardate pure questo disturbante filmato, dall’eloquente titolo “Nintendo: A Sad Story”.

Per chi conosce un po’ la storia del colosso di Kyoto e da bravo nerd nintendaro (come il sottoscritto) è rimasto con il cuore pixelloso a 8-bit, trovare il significato nascosto di tanta geniale follia è abbastanza semplice.

Chi invece non è ancora a questi livelli di malattia, il filmato è più che godib..”orroribile” e l’effetto incubo di un’icona dei videogiochi, così colorata e allegra, è garantito. Un indizio: il giapponese è Shigeru Miyamoto, il papà di Super Mario, “l’uomo nero” Reggie Fils-Aimé, il presidente della divisione Nord americana di Nintendo e vero mattatore “casual gamer” della Wii.

Buona visione e attenti sotto il letto..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

3 thoughts on “Nintendo: A Sad Story. Inedito Super Mario Horror

  1. non l’ho capito. super mario si sente tradito dal papa’ perche’ gioca con i giochini della wii ma il presidente americano perche’ gli rovina la faccia? la principessa che fine fa

  2. in pratica, per come l’ho interpretata io, Mario pensa ai bei tempi andati quando tutti lo osannavo, mentre ora è costretto a fare da “slave” al padre Miyamoto, caduto al Lato Casual della Forza, e a Reggie suo corruttore.

    La mano rovina-faccia di Mario è una finezza nerdica: in Super Mario 64 si poteva “tirare” il viso dell’idraulico con un puntatore a forma di guanto, e che serviva a prendere confidenza con il primo Mario in 3D.

    Riguardo la principessa.. I don’t know!