rogheneach_header

“La storia del mio casato inizia con quella della nostra osteria. Letteralmente. Il Re di allora, tale Arnolfo IV, amava la birra. Un giorno passò per la locanda del mio bis-bis-nonno e… lo nominò barone della nostra terra.”

Rogheneach è su Facebook!   Acquistalo subito!

bereniceEuropa, Germania, anno del Signore 1155. Federico I, noto come Barbarossa, viene eletto imperatore della Germania, segnando la fine di lunghe contese e rivalità tra gli Umani tedeschi e i Gallipodi svevi.

Non è l’Europa medievale che conosciamo: in Italia dominano i Comuni e lo stato della Chiesa degli Elfi, la Francia è da sempre la patria dei Folletti, gli Orchi se ne stanno rintanati tra le steppe russe, e non solo. Dodici razze senzienti si dividono il nostro mondo, e la nostra storia. In tutto questo, Berenice cerca di trovare la sua strada. Quarta di otto fratelli, figlia di un nobile che in realtà è un locandiere, è nata con un Dono raro e crudele: è un’Amazzone, una donna umana dalla forza leggendaria, ma che non può avere figli e destinata a perdere col tempo ogni traccia della sua ragione.

rogheneachNon potendo sposarsi, l’accesso all’Accademia dei Draghi di Sion, in Svizzera, è la sua unica possibilità di portare onore alla propria famiglia. L’Accademia, infatti, addestra i giovini nobili nella magia e nelle discipline militari, per farne i futuri comandanti degli eserciti di Germania. Ai migliori allievi la ricompensa più grande: la cavalcatura per eccellenza, il compagno e l’arma più ambita: il Drago.

Qui, grazie a una serie di fortunati eventi, le viene affidato un Drago fin dal primo giorno, Rogheneach. Ma è un Verme di Lind: una specie di Drago senza ali, con sole due zampe. Inoltre, Rogheneach è cieco, e dotato di un pessimo carattere. Berenice si trova circondata da mille difficoltà, e il suo obiettivo di diventare un grande Cavaliere di Drago sembra allontanarsi sempre più, anziché avvicinarsi. Ma nonostante la pace ritrovata in Germania, una guerra verso Sud si profila all’orizzonte…

Una guerriera potente e stupida, un drago cieco, un mago alchemico brutto come la morte e fanatico religioso. Una storia di avventura e sentimenti improbabile. Il Medioevo come non l’avete mai visto!

Dopo aver pubblicato con positivi riscontri di pubblico il webcomic Fungus Master sulla rivista contenitore Mangakugan, Myriam Savini arriva con la sua prima serializzazione cartacea. Uno stile grafico intermedio tra orientale e occidentale, che racconta una storia leggera, a tratti demenziale, ma che non mancherà di lasciarvi qualcosa dentro.

berenice_fight

Dai uno sguardo alle tavole!

Sono aperte le prevendite delle opere in arrivo al Lucca Comics & Games 2017! Per saperne di più, vai alla pagina dedicata! Rimuovi