“Solo quando ciò che fu Selian si tingerà del cremisi color del sangue, solo allora l’empio incatenato potrà sorgere ancora in un vortice di luce, un terribile faro portatore di sventura….”

Sahaam è su Facebook!     Acquistalo subito!

La notte delle due Lune di sangue: è con essa che tutto ha inizio. Due Helian, ultime superstiti di un’antica razza creduta estinta, vogliono vendicarsi per quanto accaduto al loro popolo. Per far ciò, evocano una misteriosa entità di nome Luneo, grazie al cui potere potranno riprendere l’opera interrotta 17 anni prima. Ma l’evocazione ha terribili conseguenze nei territori circostanti, e a subirle è anche un giovane ragazzo di nome Sokar, il quale decide a sua volta di farla loro pagare per quanto accaduto. Inizia così l’avventura del giovane, il quale entrerà in contatto con Radios – un potente Majian che in passato ha avuto a che fare con le due Helian – divenendone un apprendista. Ai due si aggiungeranno anche Lemlia, figlia adottiva di Radios, e Kepso, cugino di Sokar, uniti insieme per affrontare quella che sembra un’impresa suicida: stanare le Helian e sconfiggerle prima che portino il mondo di Sahaam alla distruzione!

Azione, combattimento e tanta magia: tutto questo è Sahaam, una storia fantasy all’apparenza semplice, ma che nasconde significati ben più profondi. Col suo lavoro, l’autrice Elena Toma, già nota per l’opera Energheia, vuole far passare un importante messaggio, ovvero che tutti i popoli, a prescindere dalla loro razza o provenienza, sono uguali, e possono convivere pacificamente e in armonia. La discriminazione, seppur trattata in chiave fantasy, è un elemento importante in questa storia, così come lo sono i sentimenti che ne animano i vari attori. Sebbene si tratti di uno “shonen”, Sahaam è una storia che può essere letta volentieri sia dai ragazzi che dalle ragazze. Viene data moltissima importanza alle emozioni dei personaggi, e l’autrice riesce a indagare a fondo la psicologia di ogni singolo protagonista, suscitando, fin da subito, immediata simpatia e immedesimazione da parte del lettore.

I disegni dei personaggi sono semplici ma estremamente curati, e le ambientazioni piene di particolari e dettagli, per una completa immersione in questo mondo fantasy. A un disegno così curato, si aggiunge anche un ottimo uso della retinatura, che ancor di più contribuisce a creare le fantastiche atmosfere del magico regno in cui è ambientata la storia. Sahaam si presenta così, con tavole elaborate e magiche, e con una storia avvincente e intrigante, capace di farsi apprezzare da lettori di tutte le età.

Dai uno sguardo alle tavole!